Tecniche di costruzione
Home ] Su ] Diorami ] Presepi a 360° ] [ Tecniche di costruzione ] I corsi ] Il presepio napoletano ] Links ] Il presepio a scuola ] Letture di Natale ] Il presepio nella Pediatria di Bergamo ]

 

Nozioni preliminari
Corso teorico-pratico
Corso teorico-pratico 2
Corso teorico-pratico 3
Corso teorico-pratico 4

Novità:

("cliccare" sulle parole in rosso per visionare il corso)

Le tecniche di costruzione sono di vario genere, così come i materiali utilizzati.

La tecnica più usata è quella della lavorazione del gesso: si adopera sia il gesso scaiola in polvere che lastre di cartongesso.

Come supporto si impiega il polistirolo oppure il legno.

La prima fase di lavorazione prevede la costruzione dei supporti su cui poi verrà colato il gesso liquido o incollato il cartongesso; il gesso verrà poi opportunamente inciso per dargli la forma di muri in pietra di vario tipo, oppure scolpito come se fossero delle rocce.

Porte, finestre ed altri piccoli oggetti vengono realizzati con legno ed altri materiali.

A lavoro ultimato si procede alla colorazione: su una mano di fondo di colore scuro si stendono poi le altre tinte, in vari passaggi successivi, con colori acrilici o ad olio (soprattutto ad olio poiché ha una resa ottima).

Importante per realizzare un presepio è guardarsi intorno, sia per trarre spunti dalla realtà che per reperire materiali apparentemente inutili ma fondamentali nella costruzione (ad esempio per fare delle maniglie si sono utilizzati gli anellini metallici dove passavano i lacci di vecchie scarpe!).